Rassegna Stampa,  World Wide Food & Wine

BONJOUR BEAUJOLAIS!

Spread the love

Poche ore al Beaujolais Day!

La festa dedicata al vino “nuovo” francese, che cade ogni terzo mercoledì del mese di Novembre, si svolgerà in tutto il mondo a partire dallo scoccare della mezzanotte tra il 14 e il 15.

Il Beaujolais è composto da uve del vitigno Gamay e prende il nome dall’Area di produzione appellation d’origine contrôlée (che corrisponde alla DOC italiana) vicino a Lione.

Il suo processo di vinificazione, la cosiddetta macerazione carbonica o fermentazione a bacca intera, ha una storia particolare: nel lontano 1861 lo scienziato francese Louis Pasteur iniziò a studiarlo e il suo sviluppo venne infine completato nel 1934 dai ricercatori della stazione scientifica di Narbonne.

L’intento era quello di trovare un metodo per conservare al meglio l’uva: quest’ultima venne posta in dei recipienti saturi di CO2 e il risultato fu che il mosto ottenuto era diventato frizzante e ricco di gas venendo a creare quindi una “autofermentazione”.

La sua vinificazione, infine, avviene quasi subito e così come altrettanto presto viene messo in commercio (dopo circa un mese dalla sua vendemmia).

Il corrispettivo italiano, il vino novello – le cui uve possono essere di un vitigno qualsiasi a bacca rossa (ma anche a bacca bianca) – viene invece venduto dal 6 novembre fino al 31 dicembre e deve essere consumato in tempi brevi a causa della sua composizione di pochi tannini e alla veloce ossidazione.

Inoltre secondo il disciplinare italiano si deve ricorrere alla macerazione carbonica per del 30% delle uve, per il resto si può seguire la vinificazione tradizionale. In più è consentito utilizzare il 55% del vino rimasto in cantina l’anno precedente.

Bevuto per festeggiare l’arrivo del freddo e la fine della stagione del raccolto, ancora oggi in ogni bistrot di Francia all’uscita del vino nuovo esclama: “Le Beaujolais nouveau est arrivé!” (dal 2005 è diventato “il momento Beaujolais Nouveau”).

  • 3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *