Food & Wine Music Tips

Food & Wine Music Tips #2: Pinot Nero e “Wishlist” dei Pearl Jam

Spread the love

 

Occhi puntati al cielo nella notte del 10 agosto!

E come farlo al meglio? Con un buon Pinot Noir accompagnato da Wishlist dei Pearl Jam!

 

 

 

“I wish I was the star that went on top,

I wish I was the evidence

I wish I was the sun for fifty million hands upraised,

And opened toward the sky.”

 

La combinazione non è casuale: infatti è di pochi giorni fa la notizia che proprio il cantante dei Pearl Jam, Eddie Vedder, celebre consumatore di Pinot Noir, abbia messo in commercio, in collaborazione con  Underground Wine Project (http://www.theundergroundwineproject.com/pearl-jam-home-x-away)  e la sua band, un considerevole numero di bottiglie di vino (un blend di Syrah e Cabernet Sauvignon del 2015, affinato per 22 mesi in botti di quercia) per promuovere il proprio tour “The Home Show”, predisponendo il ricavato dalle vendite in beneficienza per gli homeless della loro città di origine, Seattle.

Il risultato? 450 casse sold out nel giro di pochi minuti.

Wishlist, singolo del 1998, è tratto dal loro 5° album Yield. La band, che esprime il proprio stile con un sound che oscilla tra il rock alternativo e il grunge, raggiunge il successo negli anni Novanta “rivaleggiando” amichevolmente con altri gruppi leader del genere come Nirvana e Alice in Chains.

La canzone scritta da Vedder venne così recensita dal critico musicale di Rolling Stones, Rob Sheffield: “The gentle power-pop nugget “Wishlist”, a silly love song that Vedder composed solo, might be the simplest song Pearl Jam have ever done. But it’s also the most moving […]”. https://www.rollingstone.com/music/music-album-reviews/yield-110403/

Il Pinot Nero –  tanto amato dal leader della band da berlo anche durante i concertiè uno dei vitigni considerati più eleganti e raffinati. Originario della zona della Borgogna, in Italia trova la sua massima espressione nell’Oltrepò pavese e Alto Adige sotto la denominazione di Blauburgunder.

Dalla spiccata acidità, presenta note fruttate tipiche dei frutti rossi come ciliegia, mora, lampone e ribes che, con l’invecchiamento (in barrique), diventano più complesse ottenendo sentori di tabacco, cuoio e spezie.

 

Siete pronti per una cascata di stelle cadenti nella vostra notte dei desideri?

 

 

Open in Spotify

  • 11
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *